Sab. Ott 19th, 2019

Olimpia Calcio

ASD OLIMPIA 2002

Home

L’Olimpia Calcio di Lavena Ponte Tresa, negli scorsi giorni, è diventata ufficialmente una società satellite del Novara Calcio, squadra professionistica che milita in Lega Pro, ma che negli ultimi anni è stata anche protagonista in Serie B, con una promozione nel campionato maggiore italiano nella stagione 2011/2012.

La società guidata da Fernando Ferrario, nata nel 2002, che ha una prima squadra che milita da sette anni in Promozione ed un settore giovanile, riconosciuto dalla FIGC, che conta oltre un centinaio di giovani iscritti, con diverse compagini Giovanissimi, Esordienti e Pulcini, guidata da una quindicina di allenatori ed accompagnatori, che militano nei campionati provinciali, è entrata a far parte del progetto “Sestante Azzurro”, grazie alla sinergia con il responsabile Massimo Moia.

“Sestante Azzurro” vede affiliate al Novara numerose società in tutta Italia, oltre una sessantina di realtà calcistiche, e mira a sviluppare i settori giovanili di queste società sparse in tutta la penisola, non solo sotto il profilo calcistico e sportivo, ma anche sotto quello tecnico-tattico, senza dimenticare le relazioni e le opportunità per tutti i bambini del territorio.

Serate di formazione per i tecnici, dai mister ai preparatori dei portieri e a tutto lo staff, dedicate ai vari aspetti degli allenamenti, dove tutti gli istruttori delle società affiliate avranno la possibilità di imparare le metodologie usate dagli istruttori del Novara Calcio, e serate dedicate alla visione degli allenamenti del Settore Giovanile. Sono previste anche le lezioni per dirigenti e la possibilità, per i bambini e i ragazzi, di sostenere dal vivo la prima squadra accomodandosi gratuitamente allo stadio “Silvio Piola”.

“È un onore per noi aver avviato questa collaborazione con tutti gli allenatori del settore giovanile del Novara Calcio – racconta  Manuele Rinaldi, consigliere della società tresiana -, ciò significa che a turno verranno nel nostro centro sportivo e svolgeranno direttamente gli allenamenti ai nostri ragazzi. Stiamo lavorando per far sì che la loro presenza sia più frequente. Questa affiliazione ci permetterà inoltre di poter usufruire del loro centro sportivo per tornei organizzati dal Novara Calcio con tutte le loro squadre satelliti, e di organizzare anche giornate all’insegna dello sport direttamente a Novarello”.

“Siamo molto entusiasti di questo nostro piccolo risultato – spiega Saverio Lucà, responsabile del settore giovanile dell’Olimpia -, che ci permetterà di migliorare sotto tutti i punti di vista, oltre a dare nuove prospettive ai nostri giovani atleti che avranno la possibilità di toccare sempre più frequentemente il calcio professionistico con l’augurio che un giorno possano cavalcarlo. Ci siamo sentiti subito a casa entrando a Novarello, in famiglia, sembrava ci conoscessimo da una vita, e così è nato un rapporto di stima reciproca e di grande collaborazione”.

La collaborazione tra le due società è nata proprio dai due dirigenti tresiani, Manuele Rinaldi e Saverio Lucà, che da due anni avevano avviato questo percorso, grazie all’interessamento di Mavillo Gheller, ex giocatore varesino che ha militato anche nel Novara, il quale ha gettato le basi per collaborare proprio con il dirigente Massimo Moia.

Vogliamo continuare a migliorarci – conclude Rinaldi -, e dobbiamo farlo partendo dai bambini di Ponte Tresa. Vogliamo farli tornare nel nostro paese, dandogli la possibilità di giocare ad un passo da casa. Non è importante per noi il numero di giovani iscritti, ma ci interessa la qualità delle collaborazioni. Abbiamo avviato questo progetto, infatti, con l’intento di guardare al futuro con lungimiranza. La nostra priorità è continuare a crescere come società”.